News da Roma

Municipio XI°

MARCONI - PORTUENSE - PIAN DUE TORRI  - TRULLO - MAGLIANA - CORVIALE  -  PONTE GALERIA

Marconi, Tiberis: la spiaggia sul Tevere rimarrà aperta fino ad ottobre

La spiaggia realizzata dall’Amministrazione capitolina sulla riva del Tevere in prossimità di ponte Marconi resterà aperta anche in autunno per una serie di appuntamenti che il Comune sta calendarizzando. A renderlo noto è stata nei giorni scorsi la Sindaca Virginia Raggi: “Da domenica 23 settembre fino a venerdì 5 ottobre – ha spiegato la prima cittadina – Tiberis ospiterà quattro appuntamenti per far scoprire ad adulti e bambini l’incredibile patrimonio naturalistico del Tevere“.
GLI INCONTRI SULLA SPIAGGIA – L’obiettivo che l’amministrazione sembrerebbe ricercare è quello di far diventare questa spiaggia “un luogo di incontro aperto ai cittadini, alle attività sportive e anche alle iniziative di carattere culturale e formativo. Un luogo che viva al di la’ dei soli mesi estivi”. L’idea è quella di utilizzare l’avviso pubblico ‘La Cultura fa Sistema’, già finanziato dalla Regione, per organizzare un ciclo di incontri dedicati alla sostenibilità ambientale, all’arte e alla lettura. Il progetto si chiama ‘Metropoli Resiliente’ e comprende anche questi primi appuntamenti indicati dalla Sindaca e dedicati proprio alla ricchezza naturale e faunistica del Tevere. Il progetto “un fiume di natura…animali sulle rive del Tevere coinvolgerà il pubblico in un laboratorio ludico-scientifico – ha spiegato la Sindaca – I partecipanti avranno a disposizione reperti naturalistici, strumentazioni scientifiche, provette, capsule e kit per divertirsi a conoscere l’ambiente fluviale. È prevista inoltre un’esplorazione naturalistica degli argini del fiume, in cui uno zoologo esperto guiderà i partecipanti alla ricerca di tracce e segni della nostra fauna urbana”.
UNO SGUARDO ALLE RIVE – è l’Associazione ambientalista Ecoitaliasolidale a tornare sullo stato in cui versano le rive del Tevere, al di la’ dell’intervento sulla spiaggia Tiberis. “Il dato se vogliamo allarmante scaturito dalla relazione svolta quest’oggi in Commissione Trasparenza è il programma di bonifica degli argini del Tevere, in quanto solo il 10%, secondo i tecnici del Dipartimento Ambiente, sono stati ripuliti dai detriti del fiume – spiegano dall’Associazione – Da tempo denunciamo l’incuria complessivamente in cui versa il Tevere, e dall’inizio dei lavori per la realizzazione del Tiberis abbiamo sostenuto che non si risolve tale situazione realizzando una semplice spiaggia in un ettaro di argine del fiume”.
GLI INTERVENTI RICHIESTI – Ecoitaliasolidale è certa che per riqualificare le rive del biondo Tevere servano programmi articolati per arginare il grado di inquinamento delle acque, “riqualificare gli argini e le banchine per intero, eliminare non una ma tutte le occupazioni abusive, vi è la necessità di aggiornare il Piano di Protezione civile con l’inserimento delle nuove aree a rischio idrogeologico – seguitano – Noi di Ecoitaliasolidale rinnoviamo la proposta di realizzare un unico Ente gestore del Tevere e degli argini che si occupi di un progetto complessivo, della riqualificazione del tratto fluviale, la depurazione delle acque, la piena navigabilità del fiume, sia per la mobilità alternativa che per lo sviluppo turistico della città, la valorizzazione degli argini e  degli impianti di Ex archeologia industriale abbandonati”.

Sperimentazione Magliana: dal 17 settembre al via il ripristino della viabilità sul viadotto

Finalmente dagli uffici del Comune sono arrivate le date per il ripristino della viabilità sul viadotto della Magliana. Lo stop alla sperimentazione era già stato annunciato alla fine di agosto, a causa, spiegò il Campidoglio, del traffico generato dalla parziale chiusura del Ponte della Scafa.
Purtroppo le critiche e le richieste di chiarimenti da parte dei tanti automobilisti che quotidianamente utilizzano il viadotto non sono cessate. Questo perchè la rimozione delle barriere e della segnaletica non solo non è stata tempestiva, ma è stata rinviata fino a collidere con la riapertura delle scuole. La sperimentazione sul viadotto della Magliana è partita a inizio giugno. L’obiettivo era quello di fluidificare il traffico replicando quanto già messo in campo sul senso di marcia opposto, all’altezza dell’Hotel Sheraton. Il restringimento ha riguardato una sola carreggiata della Roma-Fiumicino in prossimità dello svincolo in entrata da via della Magliana, ma sin da subito la misura ha attirato proteste e polemiche da parte dei pendolari per le lunghissime code con cui hanno dovuto fare i conti gli automobilisti. Per contrastare la sperimentazione è stato fondato nei mesi scorsi anche un gruppo Facebook, “Diciamo no al restringimento del viadotto della Magliana!”.
Finalmente è una nota di Roma Capitale dell’11 settembre scorso a dare definitiva contezza delle date del ripristino della viabilità. I lavori infatti prenderanno il via nella notte di lunedì 17 settembre dalle ore 22.00 fino alle ore 06.00, per un totale di cinque giorni. Lavori notturni quindi, durante i quali si provvederà al ripristino della segnaletica ante sperimentazione e del manto stradale della ‘corsia oggi zebrata’. Per effettuare i lavori sarà chiusa l’Autostrada Roma-Fiumicino con l’uscita obbligatoria in via della Magliana. Inoltre non sarà accessibile la rampa d’accesso sul viadotto lato via della Magliana/via Isacco Newton.

Torna Romics 2018 ,la Fiera del Fumetto dal 5 al 8 Aprile

ROMICS è la grande rassegna internazionale sul fumetto, l’animazione, cinema e i games, organizzata dalla Fiera di Roma e da ISI.Urb.
4 giorni di kermesse ininterrotta con eventi, incontri e spettacoli. Il fumetto protagonista dell’Officina del Fumetto, l’appuntamento per gli addetti ai lavori e per il pubblico per fare il punto sullo stato del fumetto italiano e internazionale, i grandi successi del cinema e della serialità presentati nel Pala Movie che dà corpo, voce e anima ai grandi colossal cinematografici ispirati a fumetti e romanzi, all’animazione e ai videogames; Il Festival è caratterizzato da un programma culturale di livello internazionale, con prestigiosi ospiti, mostre, anteprime, eventi speciali, incontri con i responsabili dei più rilevanti festival internazionali, buyer e operatori del settore. A Romics puoi trovare stand delle case editrici, fumetterie, collezionisti, merchandising, videogames, giochi di ruolo e molto molto altro. Conferenze, tavole rotonde, incontri sul tema e con gli autori: sul fumetto, l’animazione, il rapporto con i nuovi media, il gioco, il videogioco, le interazioni con la fantascienza e il fantasy; inoltre offre l’opportunità di seguire lezioni sul fumetto e l’animazione, aperte a tutti.

Tra i Grandi Eventi: la gara cosplay più attesa dell’anno, organizzata in collaborazione con il World Cosplay Summit di Nagoya, con l’Eurocosplay di Londra,  la Yamato Cup Cosplay International;  il Romics Kids & Junior, per i più piccoli, con laboratori di fumetto, educational game, giochi creativi e d’ingegno. Il Concorso Romics dei libri a fumetti, il concorso Romics – I Castelli Animati – Tutto digitale gli eventi speciali, grandi mostre. Romics è tutto questo e molto altro ancora per un programma sempre ricchissimo, con oltre 200.000 visitatori ad ogni edizione.

 

Roma, Ponte della Magliana allarme della Sapienza “Rischio crollo: va chiuso”

Il ponte della Magliana è a rischio. «Meglio, a rischio è l’incolumità dei cittadini che lo percorrono». A lanciare l’allarme la Facoltà di Ingegneria della Sapienza. In un convegno a dicembre scorso, alcuni professori e persino il preside della facoltà, Antonio D’Andrea, si sono riuniti per parlare dei ponti storici di Roma. C’erano nomi illustri dell’ingegneria e architettura non solo romana, ma nazionale: Achille Paolone, Franco Purini e Salvatore Perno. E l’attenzione si è concentrata su quello della Magliana. A parlarne diffusamente è stato il professore Remo Calzona, ordinario di Tecnica della Costruzioni dell’Ateneo dal 1978. Per l’accademico, il ponte è insicuro. E per dimostrarlo ha presentato una relazione di una quarantina di pagine piene di algoritmi, fisica e storia. Non c’è bisogno di essere ingegneri per comprendere le conclusioni sullo stato di salute di un ponte sul quale, ogni anno, passano più di venti milioni di persone.
« La gravità dello stato di conservazione - scrive il docente universitario - e la decadenza delle caratteristiche meccaniche e fisiche dei materiali per effetto di fatica impongono che venga valutata con grande attenzione la messa fuori servizio dell’opera, questione questa da prendere in conto perché il ponte della Magliana, con i suoi 70 anni di vita, è fuori dalla vita di servizio di 50 anni prevista dalle norme tecniche attuali » . Per l’accademico non esiste una soluzione alternativa, il ponte non può essere restaurato. Deve essere chiuso perché ne va delle sicurezza di chi lo percorre. D’altronde, come spiega il professore nel suo intervento, che quella costruzione abbia problemi è cosa nota ormai da tempo. Lo era già nel 1976: in una relazione tecnica dell’epoca, disposta dal Comune, si parlava già della macroscopica dilatazione dei giunti e dell’ « inaccettabile » stato di deterioramento degli apparecchi di appoggio e scorrimento. Anche negli anni Duemila, il sindaco Rutelli, consapevole del problema ( che nel frattempo era, ovviamente peggiorato), bandì un concorso per la progettazione del “ Ponte dei Congressi”, struttura che avrebbe messo fuori uso il vecchio predecessore.

L’idea, per un periodo abbandonata, è stata tirata fuori dal cassetto per lo Stadio della Roma. Un piano che prevede che il ponte della Magliana continui il suo servizio. Ma, secondo Calzona, questo è impensabile: le criticità ormai sono moltissime. Dovute all’età, prima ancora che alla scarsa manutenzione. Poi ci sono le cure che al ponte sono state negate. Come sottolinea l’accademico, che è stato anche consulente tecnico d’ufficio delle procure in casi di molti crolli ( quello di Villa Iacobini per dirne uno), «la mancata protezione delle superfici metalliche ha portato alla corrosione delle stesse, con la riduzione delle sezioni resistenti fino alla metà con una drastica e irreversibile riduzione della resistenza dell’opera » . Ancora: la conservazione della carpenteria metallica è « preoccupante ». Poi c’è il problema dei giunti che si stanno pian piano staccando.

Forse anche per questo, tra gli interventi per lo Stadio, era stata prevista la costruzione di un nuovo ponte, quello di Traiano, che avrebbe potuto mandare in pensione quello della Magliana. Ma la riduzione delle cubature voluta dalla giunta Raggi ha fatto escludere quell’infrastruttura dal progetto. Recentemente il ministro Lotti era intervenuto per dire che il ponte di Traiano si sarebbe fatto a spese del Governo, ma a quelle parole, almeno per il momento, non c’è stato seguito.
Progetti futuri ancora da definire e per i quali ci vorrà chissà quanto. Nel frattempo, la viabilità della zona, si affida al vecchio e malandato pontedella Magliana. Bocciato in convegni pubblici dai quali, però, il Campidoglio e, in particolare il XII dipartimento, si tiene alla larga. Addirittura, a quello del 13 dicembre era prevista la presenza dell’ingegnere Fabio Rocchi, dirigente comunale. Il suo intervento, “ Ponte della Magliana: stato dell’Arte” era nella bozza del programma. Ma il dipendente capitolino, alla fine, ha comunicato che non poteva essere presente. Altri impegni o inopportunità?



Romics 2017: date, ospiti, youtubers e biglietti della Fiera del Fumetto di Roma

Anche ad ottobre 2017 torna il Romics, la Fiera del Fumetto di Roma che si svolgerà dal 5 all’8 ottobre alla Nuova Fiera di Roma in via Portuense.
L’evento, giunto alla sua 22esima edizione, offre ogni anno agli appassionati di fumetti (e non solo) un programma ricco di eventi, ospiti ed incontri, fra quali alcuni molto attesi, come quelli con gli youtubers rivolti ai più giovani. Molti appassionati, dunque, oltre ai dettagli sull’evento vorranno conoscere anche il prezzo dei biglietti.
Il Romics ogni anno attira moltissimi visitatori e il programma di ottobre prevede quattro giorni molto fitti, con oltre cento presentazioni, incontri ed eventi in otto location in contemporanea.
Oltre al fumetto, protagonisti della fiera sono anche il cinema, l’intrattenimento, l’animazione e i games, per uno degli eventi più attesi dell’anno e che si svolge in due appuntamenti: uno in primavera e l’altro in autunno.
Vediamo insieme tutti i dettagli relativi al programma, al prezzo dei biglietti e agli ospiti, compresi gli youtubers più famosi che saranno presenti.
Romics 2017: programma, ospiti e youtubers
Le quattro giornate del Romics 2017 saranno cariche di eventi, incontri e spettacoli per un programma in continuo aggiornamento che saprà soddisfare le aspettative degli oltre 200 mila visitatori che nelle ultime edizioni hanno partecipato alla kermesse.
I Romics d’Oro di questa edizione saranno Shawn Martinbrough - fumettista americano autore dei disegni di Thief of Thieves della Skybound che in passato ha lavorato per DC e Marvel -, Paolo Eleuteri Serpieri - autore di Druuna e direttore artistico della Scuola Internazionale di Comics di Roma -, Ben Morris dell’Industrial Light & Magic, Oscar per gli effetti visivi per il film La bussola d’oro, e Kevin Jenkins - anche lui della Industrial Light & Magic - direttore artistico degli effetti visivi che ha contribuito anche agli ultimi due Star Wars.
Ospite d’eccezione sarà Francesco Gabbani, protagonista di un talk show, in cui si approfondiranno gli aspetti principali della sua musica e delle sue fonti di ispirazione.
Torna anche la collaborazione con il Miur, attraverso la seconda edizione del Concorso Nazionale “I linguaggi dell’immaginario per la scuola” rivolto alle scuole.
Non mancheranno poi, le mostre, tra cui una dedicata ai Beatles, dal titolo Fumetti dei Beatles e i temi di attualità, come quello dell’immigrazione che verrà affrontato ne La tavola Rotonda: Disegni migranti – L’immigrazione e l’emigrazione raccontate dal fumetto.
Insomma, sono veramente moltissimi gli eventi e gli ospiti previsti e per scoprirli tutti ti invitiamo a consultare il programma completo e tutti gli ospiti sul sito web della manifestazione.
Romics 2017: Gara Cosplay, Pala Games e Movie Village
Durante questa edizione del Romics si svolgerà anche la Gara Cosplay che prevede la selezione internazionale dei Cosplayer che andranno a rappresentare l’Italia al World Cosplay Summit in Giappone, all’International Yamato Cosplay Cup del Brasile e Eurocosplay – MCM di Londra.
Ampliata anche la parte riservata al mondo dei games, con molte postazioni di gioco in più e nel cui padiglione - il Pala Games - si disputeranno le fasi finali del campionato italiano di League of Legends.
Infine, torna il Movie Village, dedicato ai migliori film dell’autunno, tra cui anche IT e L’uomo di Neve.
Romics 2017: informazioni biglietti e prezzi
I biglietti per prender parte alla manifestazione possono essere acquistati direttamente nelle biglietterie dell’evento, ma anche nelle biglietterie online a cui si può accedere tramite il sito dell’evento.
L’evento si svolgerà da giovedì a domenica, dalle 10 alle 20, con possibilità di acquistare i biglietti fino alle 19.
I prezzi dei biglietti sono:
  • biglietto giornaliero feriale (giovedì e venerdì): 10 euro;
  • biglietto giornaliero festivo (sabato e domenica): 12 euro;
  • biglietto Cosplay: 5 euro;
  • biglietto ridotto (over 80, bambini con meno di 10 anni, militari): 8 euro;
  • biglietto ridotto gruppi (scuole, associazioni, fumetterie e agenzie di viaggi): 8 euro.
Gli abbonamenti disponibili, invece, sono:
  1. abbonamento 4 giorni: 26 euro;
  2. abbonamento 3 giorni (venerdì, sabato e domenica: 24 euro;
  3. abbonamento 2 giorni (sabato e domenica): 18 euro.
Inoltre i bambini con età inferiore ai 5 anni e gli invalidi (oltre il 70% di invalidità) con un accompagnatore potranno entrare gratis.